“Endless Visions”

Lo Spazio Faro ospita per la prima volta in Italia l’artista finlandese Tuomas Korkalo, protagonista di “Endless Visions”. La mostra personale, organizzata sotto il patrocinio dell’Ambasciata di Finlandia a Roma, è visitabile dal 24 maggio al 12 giugno 2019 in via Perugia 24.

Influenzato dalle avanguardie russe e Bauhaus di primo Novecento, Korkalo  rielabora la loro estetica attraverso uno stile leggero, in cui l’acquerello diventa un unicum con i colori acrilici e l’inchiostro sumi.

Lo spirito è dichiaratamente quello dell’Ultima esposizione futurista 0.10 organizzata dai seguaci di Marinetti nel 1915 a Pietrogrado. Da qui, quasi un secolo dopo, riparte Korkalo, con le sue riflessioni sulle proprietà di colore e luce nello spazio e sulle leggi matematiche che, applicate all’arte, danno ordine al caos.

La purezza e simmetria delle forme geometriche protagoniste delle tele in mostra comunica un immediato senso di pace e armonia, così come i colori perfettamente bilanciati.

“Per me, la pittura astratta è un gioco il cui obiettivo è di rivelare l’energia dinamica onnicomprensiva del cosmo”. È questa la chiave di lettura che Korkalo offre delle sue opere, nelle quali la pura casualità si piega al gesto controllato dell’artista.

Tuomas Korkalo, classe 1978, è un artista e curatore finlandese di Rovaniemi, cuore pulsante della Lapponia. Studia Belle Arti all’Imatra Art School, dove si diploma nel 2008. La sua produzione comprende disegni, dipinti e installazioni, tutti accomunati da uno stile astratto e geometrico. È inoltre coinvolto in diversi progetti d’arte socialmente impegnata e ambientale, sia individuali che in collaborazione con altri artisti.

Membro della “Finnish Painters´ Union and Artists”, tiene svariate mostre personali e collettive in Finlandia e all’estero a partire dal 2000. “Endless Visions” segna il suo debutto in Italia, in esclusiva presso lo Spazio Faro.