“Behind the scenes / Al di là del percepito”

La personale dell’artista Luigi Chiaravalloti “Behind The Scenes” si tiene per la prima volta allo Spazio Faro di Roma dal 27 giugno al 7 luglio 2019. Attraverso i suoi lavori, l’artista desidera interrogare il pubblico su temi legati alla politica e alle sue derive, usando l’arte visiva come mezzo di comunicazione.

Scavare al di sotto del percepito cercando di rintracciare quelle risposte che spesso ci appaiono negate o traslate dal canale mediatico; così Chiaravalloti dà avvio al suo ciclo pittorico che presenta una potente chiave di lettura politica. Si vuole scuotere lo spettatore mostrandogli che sotto il velo del percepito, rappresentato dal collage di immagini di epoche differenti, vi è una realtà volontariamente celata, quella che nell’opera è esplicitata dalle scritte che compongono lo sfondo. L’urlo della verità viene soffocato dall’azione autoritaria del dripping che qui incarna le azioni politiche che convogliano le opinioni e distraggono l’opinione pubblica. Si assiste al recupero del valore linguistico della parola e dell’immagine come veicolo di suggestioni. Al tema trattato si unisce la tecnica fortemente pop di Richard Hamilton e la tecnica dell’action painting di Pollock. Le sue opere sono strati simbolici che conducono lo spettatore a domandarsi cosa ci sia dietro la comunicazione politica; la mostra si pone come viaggio all’interno di questo deciframento.

“Tutto quello che sta davanti serve per non far vedere quello che c’è dietro”; questa è la chiave di lettura dateci dall’artista che, come un narratore onnisciente, scruta ciò che accade al di sotto del velo di Maya.

L’artista Luigi Chiaravalloti, classe 1979, cresce a contatto con l’arte sviluppando una predisposizione allo studio e alla disciplina artistica riscontrando grandi capacità e una spiccata sensibilità, incrementata dalla sua passione per l’arte e l’archeologia a cui si accosta la sua continua ricerca nel campo del giornalismo d’inchiesta. Attualmente la sua ricerca artistica è incentrata sulla sperimentazione pittorica prediligendo come supporto la tela “nature”.